KAPLJA DAMIJAN 2017

4200

KAPLJA DAMIJAN 2017

Il Kaplja di Damijan Podversic è un bianco di classe e avvolgente prodotto da una delle icone del vino italiano. Quando si parla di Damjan Podversic si parla del gotha del vino italiano, capace come pochi altri produttori di restituire territorio ed emozioni con le sue interpretazioni. Il maestro di Damijan del resto è la vera e propria leggenda Josko Gravner, ed entrambi sono diventati punti di riferimento di quell’enclave che fa da spartiacque naturale tra Friuli e Slovenia. Lo stile di vinificazione è quello tipico del Collio, con vini bianchi prodotti con macerazione sulle bucce e rispetto assoluto del territorio, evitando l’uso di qualsiasi sostanza chimica o di sintesi per preservarne l’integrità. La mano di Damjian poi fa il resto, ed i vini congiungono finezza, cremosità e spontaneità espressiva. Tra i più grandi bianchi italiani, senza ombra di dubbio.

Il vino Kaplja è un bianco ottenuto da un tipico uvaggio locale di Chardonnay, Friuliano e Malvasia Istriana con vigne che poggiano su suoli di Ponka site a 110-140 metri di altezza con esposizione a sud. In vigna non si utilizza alcuna sostanza chimica o di sintesi e si mantengono rese contenute, mentre in cantina si prosegue con fermentazione alcolica spontanea a contatto con le bucce ed affinamento del liquido per 36 mesi in botti da 20/30 ettolitri seguito da 12 mesi di riposo in bottiglia.

Il bianco Kaplja si palesa nel calice con un ammaliante veste dorata e luminosa. Naso di grandissima complessità e definizione dove si alternano noti di pesca, miele d’acacia, fiori bianchi e mandorle tostate, descrittori che disegnano un profilo estremamente goloso. Il sorso è riempitivo, grazie ad una tattilità cremosa e opulenta dovuta alla componente glicerica del liquido ed alla sua struttura. Classico intramontabile.

Descrizione

KAPLJA DAMIJAN 2017

Il Kaplja di Damijan Podversic è un bianco di classe e avvolgente prodotto da una delle icone del vino italiano. Quando si parla di Damjan Podversic si parla del gotha del vino italiano, capace come pochi altri produttori di restituire territorio ed emozioni con le sue interpretazioni. Il maestro di Damijan del resto è la vera e propria leggenda Josko Gravner, ed entrambi sono diventati punti di riferimento di quell’enclave che fa da spartiacque naturale tra Friuli e Slovenia. Lo stile di vinificazione è quello tipico del Collio, con vini bianchi prodotti con macerazione sulle bucce e rispetto assoluto del territorio, evitando l’uso di qualsiasi sostanza chimica o di sintesi per preservarne l’integrità. La mano di Damjian poi fa il resto, ed i vini congiungono finezza, cremosità e spontaneità espressiva. Tra i più grandi bianchi italiani, senza ombra di dubbio.

Il vino Kaplja è un bianco ottenuto da un tipico uvaggio locale di Chardonnay, Friuliano e Malvasia Istriana con vigne che poggiano su suoli di Ponka site a 110-140 metri di altezza con esposizione a sud. In vigna non si utilizza alcuna sostanza chimica o di sintesi e si mantengono rese contenute, mentre in cantina si prosegue con fermentazione alcolica spontanea a contatto con le bucce ed affinamento del liquido per 36 mesi in botti da 20/30 ettolitri seguito da 12 mesi di riposo in bottiglia.

Il bianco Kaplja si palesa nel calice con un ammaliante veste dorata e luminosa. Naso di grandissima complessità e definizione dove si alternano noti di pesca, miele d’acacia, fiori bianchi e mandorle tostate, descrittori che disegnano un profilo estremamente goloso. Il sorso è riempitivo, grazie ad una tattilità cremosa e opulenta dovuta alla componente glicerica del liquido ed alla sua struttura. Classico intramontabile.

Informazioni aggiuntive

Regione

Tipologia

0